Genitorialità

GENITORIALITA’. Impresa condivisa tra padre e madre.

padri incinti
ANCHE I PADRI SONO IN DOLCE ATTESA

Solo recentemente la società ha cominciato a sostenere che la genitorialità è un’impresa condivisa sia dalla madre che dal padre. Finalmente ci si è reso conto che anche i papà sono in dolce attesa!

Il viaggio dal concepimento alla nascita è piuttosto lungo. Fortunatamente quanto basta per risvegliare sentimenti sopiti ed imparare a condividere bisogni, ansie e speranze.

I bambini cominciano ad esercitare il loro magico fascino già prima di venire al mondo.

paternità
La paternità è un miglioramento lento ma costante; come un albero che cresce giorno per giorno, senza che ce ne accorgiamo.

Nessun uomo è mai totalmente preparato allo straripante ed affascinante incontro con gli occhi di un bambino.

Dopo un silenzio quasi riverenziale, scoprirsi a parlare con il nostro piccolo ci farà sentire un po’ sciocchi al pensiero che questo piccolo esserino capisca ciò che gli stiamo dicendo. Non importa. L’importante è parlare con lui. Per tutti i mesi della gravidanza.

Egli ascolterà la nostra voce e, quando nascerà, andrà alla ricerca del nostro viso con immensa curiosità. Il suo sguardo sarà fermo su di noi, ci scruterà e cercherà di imitare le nostre espressioni facciali, i nostri segni di felicità, di tristezza, di sorpresa. E ci ricompenserà con un bel sorriso!

Il bambino che cresce nel grembo materno fa sentire la sua presenza con determinazione.

Trasformando la donna in madre, l’uomo in padre, la coppia in famiglia. Durante la gravidanza i rapporti misteriosi tra i vari componenti della famiglia si fanno più evidenti.

Il nascituro fa affidamento sulla madre, la quale fa affidamento sul padre, il quale fa affidamento sull’amore per la moglie o compagna e per il suo bambino.

La vita diviene così circolare e in continua trasformazione, la paternità è in continuo sviluppo, un work in progress perenne.

Molti medici e pediatri tendono a prescrivere che cosa deve fare il padre.

A proporgli ricette miracolose piuttosto che a stimolarlo a pensare e ragionare con la propria testa. E per quanto possano essere corretti questi consigli, vengono forniti come indicazioni generali da seguire.

Purtroppo però, si corre il rischio di robotizzare comportamenti e pensieri a tal punto da distruggere la spontaneità personale nell’affrontare il problema e privare della soddisfazione di ricercare da soli la soluzione.

Oggi si aspetta dagli uomini una maggiore responsabilità nella cura dei figli.

Si vive, o meglio si crede di vivere, la paternità in modo corretto perché abbiamo gli strumenti giusti. Gli opuscoli tutorial dei centri prenatale degli ospedali. Peccato che siano solo norme generali. Per lo più con vista prettamente femminile.

E non aiutano di certo il cammino dell’uomo verso la paternità. Ogni maschio è unico. Irripetibile. E proprio perché è unico, vive l’atto della gravidanza in modo del tutto personale, sia psicologico che fisico.

Gli uomini devono imparare ad essere sensibili.

Devono imparare a svolgere il loro compito educativo con passione. Soprattutto devono “imparare” ad esprimere i propri sentimenti.

I padri devono far fronte ai nuovi aspetti psicologici e pratici di una vita domestica a due velocità. Cioè, devono crearsi un’immagine di paternità che si dimostri valida per sé e per i figli.

LIBERARSI DELLE EMOZIONI
padri e figli
Diventare padre è l’inizio di un’avventura meravigliosa.

Un tempo, la ricetta per una buona paternità era semplice: lavorare sodo, proteggere la famiglia, pianificare il futuro, insegnare a distinguere il bene dal male attraverso la disciplina.

Un padre che seguiva questi compiti, con regolarità e coerenza, poteva sentirsi soddisfatto. Tranquillizzato dal fatto che stava svolgendo bene il suo lavoro di padre. Si stava guadagnando l’amore e il rispetto di sua moglie, dei suoi figli, della società.

Noi eravamo i figli di quei padri! Oggi i padri, o chi lo diventerà, stanno combattendo un’aspra battaglia per avere delle relazioni più strette con i figli o per instaurarle con quelli che nasceranno. Non siamo più sicuri di ciò che proviamo.

Le sensazioni e i pensieri ci sfuggono.

Tutto ci sembra sottosopra. Annebbiato. Un uragano di incertezza. Frustrazione. Isolamento. Ansia. Aspettative.

Per infondere in noi una nuova immagine paterna, e per farlo bene, bisogna cominciare dall’inizio della gravidanza.

Questo è un territorio ancora vergine per la maggior parte degli uomini. In quanto né i nostri padri né i nostri nonni hanno mai affrontato questo argomento con noi. Né ci hanno insegnato, col loro esempio, che divenire padre è un rinascere nuovamente.

È rinascere padre!

Diventare padre, un padre sempre nuovo e sempre pronto, è il compito più impegnativo che un uomo abbia mai immaginato di poter svolgere.

Poche sono le persone che ammettono questa realtà della vita. Divenire padre è un’avventura che cambia radicalmente la vita, e non sempre si tratta di un’esperienza semplice.

La paternità solleva tutta una serie di quesiti che riconducono alla propria infanzia e alla qualità dell’esperienza che si è avuta con il proprio genitore.

La gravidanza può costituire uno stimolo per la soluzione di vecchi conflitti e l’occasione per scegliere che tipo di padre ci piacerebbe essere per nostro figlio.

Ogni avventura che valga la pena di essere vissuta necessita di tempo; e questa, in particolare, di tutto il tempo che si dispone.

I mesi di gravidanza possono disorientare.

Spaventare e causare una forte tensione interiore. Inclinare rapporti che sembravano intoccabili.

Gli uomini non portano fisicamente il bambino che sta per nascere dentro di loro, e non hanno una chiave di lettura psicologica di quanto sta accadendo. Però avvertono che qualcosa di estraneo in loro si sta insinuando. Li sta cambiando. Li sta trasformando.

Lentamente sì, ma in cosa, ancora non lo sanno. Gli avvenimenti incalzano e si subiscono. Perciò l’uomo ha sviluppato un repertorio di tattiche di relazione estemporanee per assicurarsi la sopravvivenza emotiva.

L’ambiente che lo circonda, lo rende incapace di provare sentimenti che emozionano e che necessitano di una introspezione più profonda di una semplice valutazione superficiale.

La gravidanza proietta l’uomo fuori al presente e verso il futuro.

L’espressione diretta dell’emozioni aiuta a liberarsi delle tensioni, a dissipare i problemi e a rinvigorire lo spirito. I sentimenti che vengono repressi, portano frustrazione, risentimento, rabbia.

E la tensione accumulata prima o poi esploderà in manifestazioni di aggressività e malanni fisici. Allontanandoci fisicamente ed emotivamente dalla nostra partner.

I sentimenti che neghiamo a noi stessi emergeranno proprio nel momento meno opportuno, gettandoci in una sensazione di sconcertante alienazione e depressione.

RIPROGRAMMARE GLI OBIETTIVI
padre felice
La felicità di padre, è essere bambino tra i bambini.

Le cose più semplici e normali assumono un nuovo significato. Le normali decisioni quotidiane acquistano implicazioni di maggior rilievo.

Inconsciamente l’uomo si ritrova a ragionare e a pensare per tre. Si ritrova a rivalutare i propri obiettivi. I suoi credo. I suoi punti di forza e le sue debolezze.

Un certo nervosismo è comprensibile. I timori persistenti possono infierire negativamente sull’accettazione di é e sulla gioia di vivere.

Il ruolo consapevole di padre può aiutare i figli a raggiungere grandi traguardi oppure limitarli e vincolarli alla mediocrità.

Ogni figlio è dotato di un immenso potenziale psicologico e mentale che gli permette di sviluppare capacità e competere in misura maggiore di quanto abbiamo fino ad ora ipotizzato, ma la condizione primaria è proprio il grado di essere padre e fare il padre.

1. Jack Heinowitz.

Autore del libro “il papà incinto”, afferma che: “tutti gli uomini che intraprendono il cammino verso la paternità, sebbene non siano fisiologicamente incinti, subiscono una profonda trasformazione sia per quanto riguarda la personalità sia per quanto concerne gli enormi cambiamenti di carattere psicologico. Perché, nel tentativo di creare un ruolo soddisfacente sia per loro che per i loro figli, cercano una sorta di equilibrio, un contatto emotivo più stretto, momenti più partecipi con la propria famiglia: condivisione, sensibilità, espressione di sé ed intensità”.

La definizione restrittiva di padre.

Colui che genera un bambino, può essere facilmente arricchita e, perché no?, trasformata in colui che si dedica a un bambino attraverso forza, calore, tenerezza e comprensione. E col passare del tempo, crea le opportunità per un benessere personale e per un proprio rinnovamento in grado di risvegliare la saggezza e il senso del dovere che sono necessari a tramandare questa eredità al figlio.

2. Jean Piaget.

Autore del libro “psicologia e sviluppo mentale del bambino”, parlando dei padri, afferma: “l’azione del padre consiste appunto in questo continuo e perpetuo meccanismo di riadattamento e di equilibrio. E proprio per tale ragione che, nelle prime fasi di costruzione di nuovi modelli personali, le strutture mentali successive possono venire considerate come altrettante forme di equilibrio. Ognuna delle quali è un progresso rispetto alle precedenti”.

L’uomo non diviene padre il giorno stesso in cui la sua donna diviene madre.

Accede alla paternità nel corso di un lungo e travagliato apprendistato. Essere padre e fare il padre è sentirsi uomo; è subire un processo di duplice incarnazione e di duplice identificazione. Quello interiorizzato durante la propria crescita e quello socio-culturale dei modelli trasmessi dalla società.

3. Tiziano Loschi e Giovanna Vandelli.

Autori del libro “essere padre, fare il padre”, sottolineano che “gli uomini spesso disprezzano, svalutano e negano le proprie reazioni alla gravidanza. Piuttosto che ammetterle, non le esprimono e non le accettano come elemento necessario per il proprio cammino verso la paternità. Perché non le percepiscono come espressione fondamentale della propria virilità“. Questi concetti sono radicalizzati nel pensiero dell’età industriale. Soprattutto nell’etica del guerriero che ha regnato nei secoli precedenti.

Gran parte di uomini è estranea ai propri sentimenti interiori.

Nella lunga lotta per riuscire a fare il proprio lavoro di genitori, molti uomini non si sono resi conto dell’entità del prezzo che stavano pagando. Alla necessità di relazioni profonde e soddisfacenti con altri e se stessi.

PRESENZA COSTANTE
papà e bambino
La genitorialità è la chiave di accesso a una nuova dimensione umana, dà un altro senso al tempo e all’esistenza.

Il padre distante, il padre fantasma, il padre violento, non è altro che il prodotto di una cultura che non ha preparato gli uomini a divenire padri, né insegnato loro che l’educazione dei figli è parte essenziale della loro natura. La paternità è la celebrazione suprema dell’umanità maschile.

Gli uomini fanno difficoltà a vedere nella paternità qualcosa che gli offra dei valori.

Questo è uno dei motivi per cui gli uomini spesso fuggono o restano distaccati dalla vita familiare. I vecchi miti sono ancora vivi, perché non si è radicata una nuova immagine di padre più equilibrata di quella precedente.

L’immagine del padre fornitore, cioè di colui che si occupa del benessere materiale della famiglia, rimane ancora l’immagine più persuasiva della nostra epoca.

Il concetto di genitore rimarrà un ideale irraggiungibile fino a quando l’uomo non comincerà a vedere non solo la genitorialità ma anche la gravidanza come impegno a due.

Un mondo che dà il benvenuto alla futura madre, ma disgrega la figura più nascosta del futuro padre, inavvertitamente lo emarginerà fin dall’inizio.

Bisogna cominciare a domandare agli uomini qualcosa sulla loro esperienza legata alla gravidanza. Sui loro pensieri, sentimenti e sogni. Bisogna parlarne, insomma!

Concetti preconfezionati.

I tutorial non forniscono all’uomo né la convinzione né i riti a farlo sentire una parte importante verso la genitorialità. I futuri padri dovrebbero essere supportati da centri specializzati, sul modello di quelli per le future mamme.

I padri devono essere aiutati ad avvicinarsi alla paternità con spirito giusto. Senza timore e senza altalenanti dualismi interiori. Che, a lungo andare, potrebbero tracciare un solco indelebile nella loro psiche.

Molti uomini hanno intrapreso il cammino della paternità con entusiasmo e premura.

Altri, invece, si sono arresi alla loro incapacità di rigenerarsi. E sono giunti alla convinzione che non hanno altra alternativa se non quella di mettersi da parte. Osservare gli eventi della gravidanza e della cura del bambino. Da spettatori.

E l’alienazione personale cresce. E’ proprio l’assenza di padri responsabili il principale fattore dei problemi sociali riguardante i figli.

AVERE O NON AVERE UN FIGLIO?
sotto la pioggua
La vita è un perenne equilibrio tra bisogno di libertà e bisogno di protezione.

Sembra paradossale porsi una domanda del genere, quando fino a qualche tempo fa la risposta sarebbe stata: i figli si fanno e basta! Oggi tutto è cambiato. Decisioni che sembravano ovvie, risultano meno ovvie in quanto gravate di condizioni prima inesistenti.

Avere un figlio, soprattutto un secondo o un terzo, richiede un bel po’ di coraggio, se non addirittura di incoscienza.

Senza addentrarci in fenomeni storici e sociologici, vale comunque la pena sottolineare gli aspetti interessanti riguardanti la genitorialità. Soprattutto le problematiche più frequenti a cui vanno incontro i padri nel momento in cui vengono informati che diventeranno genitori.

1. Oggi il ruolo dei padri si è molto affievolito, viviamo in una società senza padri e senza normative.

  • Le precedenti generazioni di maschi hanno spazzato via l’autoritarismo paterno nelle famiglie, nelle istituzioni e nella politica. Hanno favorito la caduta delle grandi ideologie e la nascita del pensiero debole in filosofia. Il risultato è di fare delle successive generazioni una generazione orfana psicologicamente di padre.
  • Oggi si è perso il ruolo paterno nella guida morale della famiglia. Non c’è più certezza delle risorse maschili in termini economici. E sono in discussione anche antiche certezze sessuali. Per i maschi di oggi sembra quasi una condanna riproduttiva quella di essere incastrati in una adolescenza che sembra non volere finire mai.

 2.  Le donne hanno imparato, a loro spese, a non giudicare gli uomini dalla loro età o dalle risorse economiche, ma dall’affidabilità come padre.

  • Gli uomini devono essere disponibili ad occuparsi di bambini piccoli, ma soprattutto le donne si aspettano che facciano veramente i padri. Cioè che siano veramente riferimento educativo per i figli.
  • Anche le donne hanno bisogno di padri, pure le donne sono figlie di una generazione senza padri. La nostra vita è un perenne equilibrio tra bisogno di libertà e bisogno di protezione.
  • Una integrazione tra queste due polarità sembra difficile, se non addirittura impossibile. O siamo troppo liberi e troppo soli, o siamo troppo dipendenti e imbottigliati nella prigione famiglia.
  • Tutte le decisioni sono condizionate da un senso di paura e di incertezza. La società odierna ha fatto sì che la spinta dell’uomo riproduttiva si stia esaurendo.

 3. I figli sono diventati un bene di consumo, mentre prima erano beni di investimento.

  • La vita riproduttiva della specie non è più solo una questione femminile: appartiene all’umanità, richiede la voce di tutti gli esseri umani.
  • Stanislaw Grygiel, filosofo polacco e autore del saggio “la politica della paternità”, afferma che l’intervento dello Stato nelle vicende familiari è assolutamente dannoso se fatto senza alcuna programmazione futura. Perché la salvezza dell’uomo avviene nello spazio delle relazioni interpersonali basate sulla paternità e sulla figliolanza.
  • Ciascun essere umano sente se stesso come soggetto di pensiero, sentimento e volontà ed ha la coscienza di essere un individuo inserito nel tempo e nello spazio.

Le donne lo sanno bene e perciò cercano uomini, non adolescenti insicuri, a cui affidare le proprie istanze di maternità. Uomini con la U maiuscola.

Un irridente post in internet sentenzia“Uomini così ce ne sono pochi, come i posti nei parcheggi. I migliori se li sono già presi, restano solo quelli per carico e scarico, donne attente agli abusivi“.

Il sito che stai navigando necessita di fondi per proporre articoli di qualità e di grande rigore scientifico. È nostro proposito migliorarlo sempre più. Se vuoi, fai un offerta. È un piccolo gesto da parte tua di compartecipazione, ma per noi è vitale. Grazie.



Acquisti consigliati, clicca sul testo che potrebbe interessare

Similar Posts

139 thoughts on “GENITORIALITA’. Impresa condivisa tra padre e madre.
  1. Google

    Very handful of websites that come about to become detailed beneath, from our point of view are undoubtedly properly really worth checking out.

  2. all the time i used to read smaller articles or reviews which
    also clear their motive, and that is also happening with
    this piece of writing which I am reading now.

  3. Magnificent goօdcs from you, man. I have undeгstand your stuff previouѕ to and you are just too ᴡonderful. I actually lіke what you’ve acquired here, certainly like what you’rе stating and the way inn which you saay it. You make it еntertaining and you still take care of to keep it wise. Ι can not wait to read much moire from you. This is really a great web site

  4. Sіmply desire to say your rticlе iss as astounding. The clearness to your submit іs just nice and that i cojld think you’re an expert in this subjеct. Well with your permission аllow me to clutch your feed to stay updated witһ imminent post. Thank you 1,000,000 and please keep up the rewarding work.

  5. When I originally commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and
    now each time a comment is added I get three e-mails with the same comment.
    Is there any way you can remove me from that service?
    Bless you!

  6. I’ve been surfing online more than 3 hours these
    days, but I never discovered any interesting article like yours.
    It is lovely price sufficient for me. In my view, if all webmasters and bloggers made excellent content as you probably did,
    the net might be much more helpful than ever before.
    It’s the best time to make a few plans for the future and it’s time to be happy.
    I have read this publish and if I may I desire to recommend you few interesting
    things or advice. Perhaps you could write next articles regarding
    this article. I wish to read more things approximately it!
    Hola! I’ve been following your weblog for a long time now and finally got the bravery
    to go ahead and give you a shout out from Austin Tx!
    Just wanted to say keep up the excellent work!
    http://foxnews.net

  7. Admiring the commitment you put into your
    blog and in depth information you provide. It’s good to come across a blog every once in a while that isn’t the same
    out of date rehashed information. Fantastic read!
    I’ve saved your site and I’m adding your RSS feeds to my Google
    account.

  8. Ꮐreat woгk! This is the kіnd of info that
    are sᥙpposed to be shard around the net.
    Shame on Google for no longer positioning this publish uppeг!

  9. Good day! I simply would like to offer you a huge thumbs up for the
    great info you have got right here on this post. I’ll be coming
    back to your site for more soon.

  10. I’m really enjoying the theme/design of your site. Do you ever run into any browser compatibility problems?
    A couple of my blog audience have complained about my
    website not operating correctly in Explorer but looks
    great in Chrome. Do you have any solutions to help fix this issue?

  11. Hey just wanted to give you a quick heads up. The
    words in your content seem to be running off the screen in Safari.
    I’m not sure if this is a format issue or something to do with internet browser compatibility but I thought I’d post to let you know.

    The layout look great though! Hope you get the problem solved soon.
    Cheers

  12. Does your site have a contact page? I’m having problems locating it
    but, I’d like to send you an email. I’ve got some suggestions for
    your blog you might be interested in hearing. Either way, great site and I look forward to seeing it grow over time.

  13. You’re so interesting! I don’t believe I’ve read a single thing like this
    before. So nice to discover another person with unique thoughts on this topic.
    Seriously.. thanks for starting this up. This site is
    one thing that is required on the web, someone with a bit
    of originality!

  14. I was curious if you ever considered changing the structure of your blog?

    Its very well written; I love what youve got to say.
    But maybe you could a little more in the way of content
    so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text
    for only having one or two images. Maybe you could
    space it out better?

  15. Great post. I was checking continuously this blog and
    I’m impressed! Extremely helpful information particularly the last part 🙂 I care for
    such information much. I was seeking this
    particular information for a long time. Thank you and good luck.

  16. Wow, fantastic blog format! How long have you been managing a blog? You make running a blog look easy. The entire glance of yoᥙr site is excellent, as neatly ass the content!

  17. Hi! I’ve been reading your site foг some time now ɑnd finally got the bravery to ɡo ahead and givеe you a shout out from Kingwood Teхas!
    Just wanted too tell you keep up thee excellent work!

  18. Appreciɑting the dedicaton you puut into
    your blog and detailed information you offer.
    It’ѕ great to come across a blog everʏ once in a while that isn’t the same outdated rehashed information. Excеllent read!
    І’ve saveԁ your site and I’m including your RSS feeds to
    my Google account.

  19. Ꮋi there! I could have sworn I’ve visitеd this web
    site before but affter broԝsing through many of the articleѕ I realized it’s new to me.
    Αnyways, I’m certainly happy I came acrosas it and I’ll be book-marking it and checking back often!

  20. Ꮋi there! I just wɑnt to give you a big thumbs սp for yoᥙur excellent informatіοn you’ve got right here
    on this post. I will be comіng bacқ to your site for mоre soon.

  21. Ɍemarkable issues here. I’m very satisfieɗ to see your article.
    Tһankѕ so much and I’m tɑking a look ahead to contact you.
    Ꮤill you please dгop me a mail?

  22. Gߋod day! I could hzve sworn I’ve viѕited this weeb
    ѕite before but after lookjing att many օf the articles
    I realizeԀ it’s new to me. Nonetheless, I’m definitely delighted I discovered it
    and I’ll bbe bookmarking it and checking bacck regᥙlarly!

  23. Greetings from Los angeles! I’m bored to tears at work
    so I decided to browse your website on my iphone during lunch break.
    I really like the knowledge you present here and can’t wait to take a look when I
    get home. I’m shocked at how quick your blog loaded on my phone ..
    I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyhow, amazing site!

  24. I blog frеquеntly and I seriously appreciate уour information. The aгticle has truly ρeakеd my inteгest.
    I am going to take a noote of your webƄsite and keep checking for new infoгmation about once a week.
    I opted in for yor RᏚS fewed too.

  25. Hi thede it’s me, Ӏ am also visiting this web pqge on a regular
    basis, this web site is actually pleasant and the pеople are
    genuinely sharing fastidіous thoughts.

  26. Hey there! Quick question that’s totally off topic. Do you know how to make
    your site mobile friendly? My site looks weird when browsing from my iphone4.

    I’m trying to find a template or plugin that might be able to correct this issue.
    If you have any suggestions, please share. Many thanks!

  27. I am really enjoying the theme/design of your site.
    Do you ever run into any browser compatibility problems?
    A handful of my blog visitors have complained about my
    website not operating correctly in Explorer but looks great in Safari.
    Do you have any ideas to help fix this issue?

  28. Hey there! This is kind of off topic but I need some help
    from an established blog. Is it hard to set up your own blog?
    I’m not very techincal but I can figure things out pretty fast.

    I’m thinking about making my own but I’m not sure where to start.

    Do you have any tips or suggestions? Thank you

  29. Excellent pieces. Keep posting such kind of information on your site.
    Im really impressed by your site.
    Hello there, You have done an incredible job.
    I will certainly digg it and for my part suggest to my friends.
    I am sure they’ll be benefited from this web site.

  30. Thank you, I’ve recently been searching for information approximately
    this subject for a while and yours is the best I’ve discovered so far.
    But, what concerning the conclusion? Are you certain concerning
    the supply?

  31. Hey there I am so happy I found your website, I really
    found you by accident, while I was searching on Askjeeve for something else,
    Anyhow I am here now and would just like to say many thanks for a fantastic
    post and a all round exciting blog (I also love the theme/design), I don’t have time to go
    through it all at the minute but I have bookmarked it and also added
    your RSS feeds, so when I have time I will be back to read much more,
    Please do keep up the excellent job.

  32. fantastic points altogether, you simply won a emblem new reader.
    What could you suggest in regards to your post that you just made a few
    days in the past? Any certain?

  33. Hi would you mind letting me know which webhost you’re using?
    I’ve loaded your blog in 3 different browsers and I must say
    this blog loads a lot faster then most. Can you suggest a good hosting provider at a reasonable price?
    Kudos, I appreciate it!

  34. My spouse and I absolutely love your blog and find most
    of your post’s to be exactly I’m looking for. can you offer guest writers to write content in your case?
    I wouldn’t mind writing a post or elaborating on most of the subjects you
    write in relation to here. Again, awesome site!

  35. Incredible! This blog looks just like my old one!

    It’s on a entirely different subject but it has pretty much the same layout and design.
    Great choice of colors!

  36. I’ve been surfing online more than 3 hours today, yet I never found any interesting article like yours.
    It is pretty worth enough for me. In my view, if all website owners and bloggers made good content as you
    did, the net will be a lot more useful than ever before.
    I like it whenever people get together and share views.
    Great blog, keep it up! Hey would you mind letting me know which webhost you’re using?
    I’ve loaded your blog in 3 different internet
    browsers and I must say this blog loads a lot quicker then most.
    Can you suggest a good web hosting provider at a reasonable price?
    Thanks a lot, I appreciate it! http://aoc.com

  37. Hi therе to aⅼl, how is the wholе thing, I think every one is ցetting moree from this website,
    ɑnd your viewѕ are nice іn support of neԝ visitоrs.

  38. Ƭhis is really fascinating, You ɑre a very professional bⅼogger.
    I’ve joined your rss fеed and sit up for searching for extra of
    yoսr magnificent post. Also, I have ѕhared үour
    site in mmy social networks

  39. A persօn essentgially assіst to mаke significantly posts I ight
    state. This is the very first time I frequenteԀ your website page and thus far?
    І amazed with the research you made to creatе this actual submit amazing.
    Fantastic process!

  40. I һave been surfing online more than 3 hours today, yet I
    never found any intereѕting article like yours.
    It’s pretty worth enough for me. In my vіew, if all website owners and bloggers made good ontent as you did, the internet wilⅼ be much more usеful thann ever before.

  41. I have been surfing online more than 3 hours today, yet I never found any interesting article like yours.
    It is pretty worth enough for me. In my view, if
    all site owners and bloggers made good content as you did, the internet will be a lot more useful
    than ever before.

  42. Today, I went to the beachfront with my children. I found a sea shell and gave it to my 4 year old daughter and said “You can hear the ocean if you put this to your ear.” She
    put the shell to her ear and screamed. There was a hermit
    crab inside and it pinched her ear. She never wants to go back!
    LoL I know this is completely off topic but I had
    to tell someone!

  43. I do consider all the ideas you have introduced to your post.
    They’re really convincing and will definitely work.
    Nonetheless, the posts are too brief for novices.

    Could you please lengthen them a little from subsequent time?
    Thanks for the post.

  44. I know this if off topic but I’m looking into starting my own weblog and was wondering what all is required to
    get set up? I’m assuming having a blog like yours would cost a pretty penny?
    I’m not very web savvy so I’m not 100% positive. Any suggestions or advice would be greatly appreciated.
    Kudos

  45. I think this is among the most important info for me.
    And i’m glad reading your article. But should remark on few general things, The web site style is great, the articles is really excellent : D.

    Good job, cheers

  46. I have read a few just right stuff here. Definitely price bookmarking for revisiting.
    I surprise how a lot effort you put to create this sort of fantastic informative website.

  47. Quick question: Can Ghosts haunt demons? You would believe Demons are as well effective to be haunted right?
    Common misconception of evil spirits is their power, they are bound and suffer everyday, and have been stripped of there holiness as quoted in the
    book of enoch.

    1. Quick response: The demons are deprived of their sanctity because they have challenged God and lost. Enoch’s book explains exactly why and how it happened. Ghosts and demons are very different things. The ghosts do not exist for me, it is the human fantasy that composes them and decomposes according to the moment and the suggestions that lives. Improving the quality of one’s life eliminates the waste of one’s own illness.

  48. I have been surfing on-line greater than 3 hours today,
    yet I by no means discovered any attention-grabbing article
    like yours. It is beautiful price sufficient
    for me. Personally, if all webmasters and bloggers made excellent content material
    as you did, the web shall be a lot more useful than ever before.

  49. I need to to thank you for this very good read!! I definitely enjoyed every bit of
    it. I have got you book-marked to look at new
    things you post…

  50. I lіke the helpful info you provide in ʏοur articles.
    Ι’ll bookmark yⲟur weblog аnd check aɡain here regularly.
    I’m qսite certaіn I will learn many neᴡ stuff гight here!

    Best of luck for the next!

  51. Excellent post. I used to be checking continuously this blog and I am inspired!

    Very useful information specifically the remaining phase 🙂 I handle such info much.
    I was looking for this certain info for a very lengthy time.
    Thanks and good luck.

  52. Hi there! I know this is somewhat offf topic but I waas wondering iff you knew where I could get a captcha plugin for my commkent form?
    I’m using the same blog platform as yours and I’m having trouble
    finding one? Thanks a lot!

    1. Hello, if you use my own platform and WordPress, just go to install plugin and enter the plugin you are looking for. There are several, according to need. If you like, and you like my site, direct your visitors to my site. See you soon Beppe Spina

  53. Right here is the perfect site for everyone who
    really wants to understand this topic. You know a whole lot its almost hard to argue with
    you (not that I personally would want to?HaHa). You definitely put a
    brand new spin on a topic which has been written about for
    ages. Wonderful stuff, just great!

  54. I don’t even know how I ended up here, but I thought this post was good.
    I do not know who you are but certainly you are going to a
    famous blogger if you are not already 😉 Cheers!

  55. It is appropriate time to make a few plans for the longer term and it’s time to be
    happy. I have learn this submit and if I may just I want to
    suggest you some interesting things or tips. Maybe you
    could write subsequent articles regarding this article.
    I wish to read more things approximately it!

  56. I’ve been exploring for a bit for any high-quality articles or
    blog posts in this sort of house . Exploring in Yahoo
    I at last stumbled upon this site. Studying this information So i am happy to express
    that I have an incredibly excellent uncanny feeling I came upon exactly what I needed.
    I such a lot without a doubt will make sure to don?t overlook this site and give it
    a glance on a relentless basis.

  57. My brother suggested I might like this web site. He was entirely right.
    This publish actually made my day. You cann’t believe simply how a lot time I had
    spent for this information! Thank you!

  58. I blog frequently and I really appreciate your information. Your article has
    truly peaked my interest. I am going to take a note of your blog
    and keep checking for new details about once a week.

    I subscribed to your Feed too.

  59. Well here is a plan for generating an enjoyable
    living from. Ezines is the best article site on the online market place.
    Because that puts the human factor in to the marketing.

    1. Hello, I thank you for the eulogy of my site and you can provide your zynca friends with all the content you want to help. If you have, or do you have, some particular topics that you would like to study, tell me and I will do it. Thank you. Beppe Spina

    1. The stupidity of causing harm to other people is due to an inner malaise in which jealousy and the inability to overcome their fears have gained the upper hand. There are no fetishes, amulets or other forms of “positive witchcraft” to catch up with the obsessive folly of those who ask for help and knows no other way to ask for it if not brute force. If your partner shares your ideals, loves the good or bad things that life reserves in the path of a couple, then he will always be by your side and fight with you to find solutions to problems. Talking, sharing, listening. This is the only medicine to overcome the human madness of evil. With love Beppe Spina

  60. Hi! I realize this is kind of off-topic however I
    needed to ask. Does managing a well-established blog such as yours
    require a large amount of work? I am completely new to blogging but I do write in my
    journal everyday. I’d like to start a blog so I can share my
    own experience and views online. Please let me know if you have any recommendations or tips
    for brand new aspiring bloggers. Thankyou!

    1. Hello, thank you for investing me in your dream! Managing a blog is very simple, just write what the heart says and that your curiosity leads you to investigate. Do not write because you want to make money immediately and this is the worst that your blog can expect and people want to read. Always be yourself and the blog will walk with you. The only precaution to use, provide an excellent SEO program and an excellent provider. I hope you can realize your dream and your blog. With love Beppe Spina

  61. wonderful post, very informative. I ponder why
    the other specialists of this sector don’t understand this.
    You should continue your writing. I am sure, you’ve a huge readers’ base already!

    1. Thank you for reading my post and consider it “very informative”. I promise that I will, and I will give, always the best to provide my readers with interesting posts. The answer to your question is that many “blogger specialists” write to sell, to do business. That is, they treat arguments without passion and without a living soul. The result is interesting, not what they write. If you believe that my posts can be useful to someone, share them and I will be grateful. With love Beppe Spina

  62. Still put up good content within your blog. Press releases
    are also an excellent way in promoting your web page.
    You have to continually come up with new ideas and strategies to make others link you r.

  63. Remember in order to are optimizing individual pages to rank well.
    If you have found this article then are generally obviously
    aware that making cash with a blog is possible.
    However, this is my opinion based on past life experiences.

  64. Thank you for every other great post. Where else could anyone get that kind of
    information in such an ideal way of writing? I have a presentation subsequent week, and I am on the search for such information.

  65. I don’t even know how I ended up here, but I thought this post was great.
    I don’t know who you are but certainly you are going to a famous blogger
    if you are not already 😉 Cheers!

  66. Wow, amazing weblog format! How long have you been running a blog for?
    you make blogging look easy. The total glance of your
    site is great, as well as the content!

  67. Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog and wanted to
    say that I have truly enjoyed surfing around your blog posts.
    In any case I will be subscribing to your feed and I hope you write again very soon!

Comments are closed.

%d bloggers like this: