Preghiera

Pazienza, la porta della sapienza.

Blue moon

UN BARILE DI AMORE E UN OCEANO DI PAZIENZA

Il buddismo definisce “la pazienza come il sandalo che il saggio si lega ai piedi per non dover ricoprire tutta la strada di pelle”. Questo per indicare che sviluppare la pazienza é imparare ad affrontare le sofferenze che si incontrano giorno per giorno con mezzi adatti. Invece di subirle, bisogna trasformarle in legna da ardere per il proprio cammino di ricerca.

  • PAZIENZA, VITTORIA E NOI

Ogni vittoria comincia da noi, dalla nostra interiorità. La pazienza ci aiuta a sviluppare proprio questa forza che ci permetterà di vincere le negatività che costantemente ci assalgono e ci deviano dal cammino. Perciò bisogna fare il massimo sforzo, sia fisico che mentale, nella pratica costante della pazienza. Ma la costanza senza lo studio, e la conoscenza, non ci aiuta.

Pazienza, studio e pratica della sapienza.
Studio, costanza, pratica, il cammino verso la saggezza inizia da qui.
  • SAPIENZA È RIVOLUZIONE PERSONALE

La nostra “rivoluzione umana” è il lavoro che facciamo su noi stessi. Studio e osservazione migliorano i lati del nostro carattere che ci fanno soffrire. Il beneficio fondamentale che ne deriverà, sarà la capacità di vedere, percepire e vivere bene la realtà che ci circonda.

  • DHARMA

Buddha spesso affermava che “non c’è miglior dharma della pazienza, non esiste altra pratica del dharma che praticare la pazienza. Perché non c’è motivazione pratica, o attitudine, più dannosa dell’odio e della rabbia“.

Pazienza e meditazione, il modo migliore per penetrare l'essenza.
La preghiera: apprendere l’arte di vivere è rendere il mondo migliore.
  • VUOTO E SAPIENZA

Il Vuoto siamo noi. Il mondo che ci auto-edifichiamo e nel quale identifichiamo le cose secondo la nostra identità. Il Vuoto però si svuota attraverso la preghiera, lo studio e la costanza. E rinasce naturalità, che può diventare lucidità della mente e compassione del cuore sul piano esistenziale. Essendo vuoti di se stessi, si può essere liberi di vivere gli altri e per gli altri. In questo modo il Vuoto ci trasforma in azione compassionevole, che diventa la base esistenziale della Vera Vita.

  • SAPIENZA È TRASFORMARE IL MONDO

Per trasformare il mondo bisogna partire da se stessi. Trasformare la propria dimensione spirituale. La recitazione di preghiere è il mezzo pratico e accessibile a tutti per rivoluzionare e purificare il mondo, è la scala che conduce ai dieci mondi. Attraverso questa pratica si sviluppano le potenzialità positive dell’essere umano. Uno stato vitale elevato e una saggezza illuminata, che a loro volta influenzano il modo di pensare e le azioni.

Pazienza, riempie il vuoto interiore ed illumina la sapienza.
Realizzare se stessi per diventare un buddha.
  • NESSUN ESSERE UMANO È MODESTO

Il rispetto per la vita, la pace, la compassione, la cura della natura, è una rivoluzione umana personale che farà sentire i suoi effetti concreti nella sfera di influenza di ciascuno. Il ventesimo secolo è stato caratterizzato ad un osceno e totale disprezzo per la vita umana. Ha depauperato, inaridito, contaminato le sorgenti della vita. I progressi e i miglioramenti realizzati sono stati tutti di ordine materiale e fisico; per quanto riguarda la dimensione interiore, invece di avanzare si è andati indietro. La vita spirituale si è atrofizzata e ristretta, prigioniera di quello che il Buddismo definisce “piccolo io”.

  • TANTO PER RICORDARE

Per cambiare le cose, bisogna pensare in modo globale, ma poi agire a livello locale. Il primo luogo dove mettere le mani è proprio dentro di noi. Inizia da qui.

La preghiera è gioia.
La gioia della Buddità è già pronta dentro, aspetta solo di essere attivata.
  • LA RICERCA DELLA FELICITÀ

La natura immensa e profonda della vita non ha limiti. Non è sufficiente il gesto generico di prendere una medicina, ci vuole quella giusta. La ricerca spirituale deve andare al di là dell’io razionale. Il motivo è semplice: non c’è alcun bisogno di traduzioni da parte di alcuno. La preghiera è vibrazione, ritmo e movimento. La vita è meno complicata di quanto pensiamo, renderla meno incasinata ed essere più felici è l’obiettivo a cui tendere. Il potere di trasformare l’ambiente che ci circonda risiede nel cuore dell’essere umano. Una sola persona che fa tesoro dell’arte di vivere, rende il mondo migliore. Iniziamo.

  • TANTO PER RICORDARE

Una grande rivoluzione umana nella vita di una persona può cambiare il destino del genere umano e del pianeta. I Buddha hanno cominciato così. E tu inizia dal loro esempio, leggi le loro vite. Iscriviti ora, clicca sull’icona qui sotto.